Blog

TTTACK IL PRIMO E UNICO PANNELLO AL MONDO PER COPERTURE PIANE autoportante, capace di sopportare, in virtù dei suoi materiali e della sua forma, il peso proprio e nel caso di pannello fissato ad appoggi strutturali distanziati tutti i carichi applicati (neve, vento, pressione dell’aria) e trasmettere questi carichi ai supporti.

Continua a leggere

Il documento ha introdotto l’obbligo di installazione di linee vita su ancoraggi, coperture e sulle pareti continue a specchio degli edifici, Il fine è quello di ridurre il rischio di infortuni derivanti da cadute dall'alto durante manutenzioni ed interventi vari. 

In Emilia-Romagna si applicherà  agli edifici pubblici e privati in caso di nuove costruzioni: lo strumento in questione introduce l’obbligo d’installazione dei dispositivi permanenti di ancoraggio, sulle coperture e sulle  pareti a specchio degli edifici con lo scopo di ridurre i rischi d’infortunio.

Scarica il catalogo SISA 2015

Da febbraio 2015 è in vigore l'obbligarietà delle linee vita su edifici nuovi e ristrutturazioni!

Anche la regione Emilia Romagna ha reso obbligatoria la regolamentazione su sicurezza e prevenzione delle cadute dall’alto.

In questa normativa ufficiale troveranno giusta collocazione e regolamentazione:

  • responsabilità civili e penali sugli obblighi che proprietari e amministratori di immobili devono rispettare
  • caratteristiche dei prodotti e canoni di progettazione
  • corretta messa in opera del sistema anticaduta
  • riferimenti normativi da applicare.

Consulta il .pdf della normativa sull'obbligatorietà delle linee vita.

A partire dal 1 gennaio 2014, la detrazione del 65% relativa alle alle Disposizioni urgenti per l’attuazione di obblighi comunitari e per il recepimento della direttiva 2010/31/UE in materia di prestazione energetica nell’edilizia potrà essere chiesta anche per gli interventi di bonifica dei manufatti contenenti amianto (o absesto) dagli edifici.

Il Governo ha approvato il testo del decreto legge relativo alle Disposizioni urgenti per l’attuazione di obblighi comunitari e per il recepimento della direttiva 2010/31/UE in materia di prestazione energetica nell’edilizia.

Cosa comporta questo? In pratica gli interventi di risparmio energetico e di riqualificazione energetica sugli edifici godranno fino al 31 dicembre 2013 di una detrazione del 65% da usufruire in 10 rate annuali di pari importo.

A partire dal 1 gennaio 2014 tale detrazione potrà essere richiesta anche per gli interventi di bonifica dell'amianto (o absesto).